ANVUR – Nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche

ANVUR-1024x288

Nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche

A seguito dell’emanazione del DM 7 giugno 2016 n. 120 contenente il “Regolamento recante criteri e parametri per la valutazione dei candidati ai fini dell’attribuzione dell’abilitazione scientifica nazionale per l’accesso alla prima e alla seconda fascia dei professori universitari”, l’ANVUR pubblica oggi il nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche che sostituisce il precedente e ottempera a quanto previsto dal decreto in questione. Il nuovo regolamento, approvato dal Consiglio Direttivo, entra immediatamente in vigore. 

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016 n. 578 Programmazione dei posti disponibili corsi di laurea magistrale delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

logo_repubblica_miur

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016 n. 578

Programmazione dei posti disponibili corsi di laurea magistrale delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

Decreto Ministeriale del 18 luglio 2016 prot. n. 579
Programmazione dei posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

ANVUR – Soglie ASN – Il CUN, ricevuta in corso di seduta la proposta ANVUR relativa ai valori soglia degli indicatori ASN: ha espresso le prime cosiderazioni

cun

ANVUR-1024x288

Soglie ASN

L’ANVUR informa che le tabelle e i dati relativi alle soglie per l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) comparsi recentemente su organi di stampa e siti web specializzati non sono quelli definitivi. Tali dati sono stati impropriamente diffusi prima della fine del procedimento amministrativo che sarà perfezionato dalle decisione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). In particolare, i dati e le tabelle diffusi fanno riferimento ad alcuni documenti inviati dall’ANVUR al MIUR che contenevano imprecisioni e che sono stati tempestivamente rettificati.

 

L’ultima classifica, “sport” tra i più gettonati per il mondo accademico, è firmata dal Centre for world university rankings (Cwur)

La nuova classifica.
Il ranking del Cwur, che elenca i primi 1000 atenei mondiali e comprende 48 atenei italiani, si avvale, per le proprie misurazioni, di otto indicatori: la qualità della pubblica istruzione; il tasso di occupazione degli ex studenti; la qualità della docenza; le pubblicazioni; l’influenza; il numero di citazioni sulle riviste; il “broad impact”; e, infine, il numero di brevetti internazionali depositati. Come detto a guidare la classifica di quest’anno ci sono i big americani – Harvard, Standford e Mit – seguiti dalla copia d’oro d’Oltremanica, Cambridge e Oxford. Sul podio italiano, a seguire la Sapienza al 90esimo posto ( in risalita rispetto alla graduatoria dello scorso anno dove occupava la 112° posizione), troviamo le università di Padova (157° posto) e di Milano (171° posto), mentre la Top Ten tricolore è completata dagli atenei di Bologna (198°), Torino (211°), Firenze (251°), Federico II di Napoli (254°), Pisa (285°), Genova (291°), Roma Tor Vergata (306°).