DM 197 – UNA TANTUM per BLOCCO SCATTI STIPENDIALI

Si comunica che sul sito del Ministero, alla sezione Università – programmazione e Finanziamenti – Finanziamenti,  è pubblicato il DM 197 e la relativa tabella di riparto delle assegnazioni 2018 e 2019 per ciascun ateneo.

Dal lunedì 21 maggio il ministero dovrebbe aver comunicato ad ogni ATENEO una tabella, in formato excel, con l’elenco dei soggetti dell’ateneo considerati ai fini dell’attribuzione delle somme secondo quanto dettagliatamente descritto dal DM.

Per ogni soggetto sono riportati i dati  (Periodo 2011-2015) con l’indicazione del peso attribuito a ciascun docente.

Sarà cura di ogni Ateneo procedere alla puntuale assegnazione delle somme ai sensi di quanto previsto dagli articoli 2 (comma 3,4 e 5 ) del DM 197.

UNICA PECCA è che “l’UNA-TANTUM è riconosciuto esclusivamente all’esito della positiva valutazione ottenuta ai sensi dell’articolo 6, comma 14, della legge 30 dicembre 2010, n. 240” e solo pochissimi Atenei hanno approvato i regolamenti interni per tali valutazioni.

DM n. 197 – 2018 _Evidenziato

DM n. 197 Tabella riparto una tantum Atenei

USPUR vuole fare chiarezza sulla vicenda “PROFESSORI A TEMPO PIENO ED ATTIVITA’ ESTERNE”

 

http://www.uspur.it/wp-content/uploads/2018/01/2018-01-10-USPUR-Tempio-pieno-e-attività-esterne.pdf

Centinaia di controlli in tutta Italia, ordinati dalle procure regionali della Corte dei Conti. Milioni di pagine acquisite dalla guardia di finanza nelle segreterie delle università e nelle stanze dei professori: registri didattici, verbali dei consigli di facoltà, autorizzazioni a svolgere attività esterne. L’obiettivo della campagna nazionale di controlli, cominciata nel 2017, è accertare se i professori con incarico a tempo pieno abbiano rispettato le regole su consulenze e incarichi professionali esterni. O se invece abbiano arrotondato lo stipendio (a volte di molto) in modo irregolare.

Sotto torchio sono finiti soprattutto i docenti che dividono le proprie giornate fra cattedra e partita Iva. Professori di Ingegneria con incarichi di ricerca retribuiti nel settore privato. Geologi che, al di fuori dell’università, fanno consulenze per compagnie petrolifere. Professori di Chimica nominati CTU o periti di parte nei processi.

A coordinare il programma di controlli in guardia di finanza è il Nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie. Le verifiche in corso riguardano la presunta violazione dei commi 10 e 12 dell’articolo 6 della legge 240 del 2010, detta riforma Germini dell’Università.

 

Abbastanza complessa è la disciplina specie per quanto riguarda i professori a tempo pieno, a cui la riforma del 2010 consente attività di consulenza esterna, con alcuni limiti e secondo regole decise dai regolamenti dei singoli atenei.  Una previsione che ha generato caos e disparità fra ateneo e ateneo su cosa sia consentito fare e cosa no. Si va dall’estremo della Bicocca a Milano, che vieta le attività esterne ai propri docenti a tempo pieno, fino al Politecnico di Milano e all’università di Genova, che alle consulenze non pongono restrizioni oltre a quelle di legge.

 

di QUI l’azione promossa dall’USPUR che chiedere che si faccia chiarezza al riguardo e si eviti la caccia alle streghe che sono in questo caso per lo più inesistenti

 

http://www.uspur.it/wp-content/uploads/2018/01/2018-01-10-USPUR-Tempio-pieno-e-attività-esterne.pdf

Disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020”. Articolo unico. PROFESSORI UNIVERSITARI. PROGRESSIONE BIENNALE PER CLASSI SU BASE PREMIALE

Disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020”. Articolo unico. PROFESSORI UNIVERSITARI. PROGRESSIONE BIENNALE PER CLASSI SU BASE PREMIALE

 

 

 

MIUR – E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il nuovo Regolamento per l’accesso alle Scuole di specializzazione di area medica

logo_repubblica_miur

Gazzetta Ufficiale il nuovo Regolamento per l’accesso alle Scuole di specializzazione di area medica.

Graduatoria unica nazionale di merito e aggregazione delle sedi d’esame per aree geografiche per garantire una maggiore qualità e un maggior controllo durante lo svolgimento. Sono fra le principali novità del nuovo Regolamento per l’accesso alle Scuole di specializzazione di area medica, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. Il nuovo regolamento cambia le regole fino ad ora vigenti per garantire maggiore qualità del concorso nazionale, come richiesto negli scorsi mesi anche dalle associazioni delle specializzande e degli specializzandi, dalla Conferenza dei Rettori, dall’Osservatorio per le Scuole di Specializzazione, dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari.

gazzetta_2

DECRETO 10 agosto 2017, n. 130 

Regolamento concernente le modalita’ per l’ammissione dei medici alle scuole di specializzazione in medicina, ai sensi dell’articolo 36, comma 1, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368. (17G00143) (GU Serie Generale n.208 del 06-09-2017)

Il parere del CUN sullo schema di Decreto per il riparto del FFO delle Università per l’anno 2017

Parere del 3 agosto 2017

D.M. 610/2017 con i criteri di riparto del Fondo di finanziamento ordinario (FFO) 2017

logo_repubblica_miur

Decreto contenente i criteri di riparto dei finanziamenti alle Università Statali per l’anno 2017. Il provvedimento è stato inviato alla Corte dei Conti per la registrazione.

 

 

 

Documenti Allegati

 

Pagina 1 di 4812345...102030...Ultima »