CUN – Raccomandazione “Competenze delle Commissioni ASN e individuazione dei SSD di riferimento nella valutazione dei candidati”

cun

 

Adunanza 7 settembre 2016 – Raccomandazione “Competenze delle Commissioni ASN e individuazione dei SSD di riferimento nella valutazione dei candidati”

LA CLASSIFICA DELLE UNIVERSITA’ IN DISCESA GLI ATENEI ITALIANI – QS World University Rankings 2016/17 – Out Now!

QS World University Rankings 2016/17 – Out Now!

QS World University Rankings, le performance degli atenei italiani negli ultimi 5 anni

Il 6 settembre è stata pubblicata la classifica 2016 QS World University Rankings che analizza le performance di 916 università di 81 Paesi su 3800 prese in esame. Se nelle prime cinque posizioni sono piazzati al comando gli istituti americani Mit (1), Stanford (2), Harvard (3) e California Institute of Technology (Caltech) (5) per trovare la prima università italiana bisogna scorrere al 183 posto con il Politecnico di Milano, seguito da Bologna (208) e la Sapienza di Roma al 223.

Anche se viene spesso criticata (il ranking globale si basa su sondaggi e prende in esame diversi criteri dalla quantità di risorse impiegate per l’insegnamento alla qualità della ricerca prodotta, dall’occupabilità dei laureati all’internazionalità dei professori e degli studenti)  la classifica è abbastanza impietosa nei confronti del nostro Paese. Gli unici atenei, su 28 citati, che sono riusciti dal 2012 a guadagnare posizioni negli ultimi 5 anni sono stati il Politecnico di Milano e quello di Torino. Per tutti gli altri un balzo all’indietro. A parziale consolazione anche la perdita di posizioni  di Francia, Germania e Gran Bretagna che paga (caro)  l’effetto brexit.

Criteri: ad ogni università viene assegnato un punteggio che segue un ordine progressivo fino alla  posizione 400. Da quel numero in poi gli atenei vengono raggruppati per decine (401-410 fino a 500) e a seguire con questo ordine 501-550, 551-600, 601-650, 651-700, fino alla posizione 701 (su 916) dove si trovano  raggruppati a “pari merito”  più  di duecento istituti universitari.

 

MIUR – Ricerca, Giannini: “Da Cdm ok a ‘Sblocca-Enti’. Meno burocrazia, più autonomia gestionale per favorire la competitività del sistema”

logo_repubblica_miur

Roma, 25 agosto 2016

Ricerca, Giannini: “Da Cdm ok a ‘Sblocca-Enti’. Meno burocrazia,
più autonomia gestionale per favorire la competitività del sistema”

Meno burocrazia, più autonomia nella gestione del budget e nell’assunzione del personale. Via libera in Consiglio dei Ministri al decreto che semplifica l’attività degli Enti pubblici di ricerca (EPR), 21 in tutto, di cui 14 vigilati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. …….

ANVUR – Approfondimento sugli Uffici di supporto ai Nuclei di Valutazione delle università statali italiane

ANVUR-1024x288

Approfondimento sugli Uffici di supporto ai Nuclei di Valutazione delle università statali italiane

Si comunica che l’ANVUR ha iniziato ad analizzare le Relazioni annuali dei Nuclei di Valutazione trasmesse dagli atenei lo scorso 15 luglio.

Un primo output di questo lavoro riguarda l’approfondimento, già iniziato a febbraio, sugli Uffici di supporto ai Nuclei di Valutazione. Nella sezione Valutazione Performance\Nuclei-OIV\Approfondimento Uffici di SupportoPerformance\Nuclei-OIV\Approfondimento Uffici di Supporto è pubblicata una breve relazione che sintetizza i risultati emersi dallo studio della tabella D.2 (allegato D) delle Relazioni annuali, che fornisce informazioni sulla composizione quantitativa e qualitativa degli Uffici di supporto.

Per informazioni rivolgersi a:
email: performance@anvur.itnuclei@anvur.it
Tel. 0658317 603-612-212-303

 

Approfondimento Uffici di Supporto

Dando seguito alla collaborazione operativa con i Nuclei di Valutazione, nell’ottica sistemica introdotta nelle Linee Guida per la gestione integrata del Ciclo della Performance delle università statali e in seguito alle giornate di incontro del gennaio 2016, l’ANVUR ha deciso di pubblicare i primi risultati emersi dalle Relazioni annuali dei Nuclei 2016.

Nel documento che segue si dà evidenza delle caratteristiche e delle dimensioni degli Uffici di supporto al Nucleo di Valutazione, integrando e migliornando le informazioni raccolte nella survey del febbraio scorso.

Punti organico 2016 – D. M. 8 agosto 2016 n. 635 Linee generali d’indirizzo della programmazione delle Universita’ 2016-2018 e indicatori per la valutazione periodica dei risultati — D. M. 5 agosto 2016 n. 619 Decreto criteri e contingente assunzionale delle Università statali per l’anno 2016

logo_repubblica_miur

Decreto Ministeriale 8 agosto 2016 n. 635

Linee generali d’indirizzo della programmazione delle Universita’ 2016-2018 e indicatori per la valutazione periodica dei risultati

 

 

logo_repubblica_miur

Decreto Ministeriale 5 agosto 2016 n. 619

Decreto criteri e contingente assunzionale delle Università statali per l’anno 2016

 

 

Abilitazione scientifica nazionale – Decreto Direttoriale del 29 luglio 2016, n. 1532 Procedura per il conseguimento dell’Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di professore universitario di prima e seconda fascia – Decreto Direttoriale del 29 luglio 2016, n. 1531 Procedura per la formazione delle commissioni nazionali per il conferimento dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di prima e seconda fascia

logo_repubblica_miur

Sono disponibili i due decreti direttoriali che, in attuazione del D.P.R. 95/2016, del D.M. 120/2016 e del D.M. 602/2016 danno avvio alle procedure per l’abilitazione scientifica nazionale. Si tratta, rispettivamente, del D.D. 1531 (Bando Commissari) e del D.D. 1532 (Bando Candidati) del 29 luglio 2016 reperibili ai seguenti link è sul sito dell’abilitazione scientifica nazionale (http://abilitazione.miur.it).

ANVUR – Nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche

ANVUR-1024x288

Nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche

A seguito dell’emanazione del DM 7 giugno 2016 n. 120 contenente il “Regolamento recante criteri e parametri per la valutazione dei candidati ai fini dell’attribuzione dell’abilitazione scientifica nazionale per l’accesso alla prima e alla seconda fascia dei professori universitari”, l’ANVUR pubblica oggi il nuovo Regolamento per la classificazione delle riviste nelle aree non bibliometriche che sostituisce il precedente e ottempera a quanto previsto dal decreto in questione. Il nuovo regolamento, approvato dal Consiglio Direttivo, entra immediatamente in vigore. 

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016 n. 578 Programmazione dei posti disponibili corsi di laurea magistrale delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

logo_repubblica_miur

Decreto Ministeriale 18 luglio 2016 n. 578

Programmazione dei posti disponibili corsi di laurea magistrale delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

Decreto Ministeriale del 18 luglio 2016 prot. n. 579
Programmazione dei posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie a.a. 2016/2017

ANVUR – Soglie ASN – Il CUN, ricevuta in corso di seduta la proposta ANVUR relativa ai valori soglia degli indicatori ASN: ha espresso le prime cosiderazioni

cun

ANVUR-1024x288

Soglie ASN

L’ANVUR informa che le tabelle e i dati relativi alle soglie per l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) comparsi recentemente su organi di stampa e siti web specializzati non sono quelli definitivi. Tali dati sono stati impropriamente diffusi prima della fine del procedimento amministrativo che sarà perfezionato dalle decisione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). In particolare, i dati e le tabelle diffusi fanno riferimento ad alcuni documenti inviati dall’ANVUR al MIUR che contenevano imprecisioni e che sono stati tempestivamente rettificati.

 

L’ultima classifica, “sport” tra i più gettonati per il mondo accademico, è firmata dal Centre for world university rankings (Cwur)

La nuova classifica.
Il ranking del Cwur, che elenca i primi 1000 atenei mondiali e comprende 48 atenei italiani, si avvale, per le proprie misurazioni, di otto indicatori: la qualità della pubblica istruzione; il tasso di occupazione degli ex studenti; la qualità della docenza; le pubblicazioni; l’influenza; il numero di citazioni sulle riviste; il “broad impact”; e, infine, il numero di brevetti internazionali depositati. Come detto a guidare la classifica di quest’anno ci sono i big americani – Harvard, Standford e Mit – seguiti dalla copia d’oro d’Oltremanica, Cambridge e Oxford. Sul podio italiano, a seguire la Sapienza al 90esimo posto ( in risalita rispetto alla graduatoria dello scorso anno dove occupava la 112° posizione), troviamo le università di Padova (157° posto) e di Milano (171° posto), mentre la Top Ten tricolore è completata dagli atenei di Bologna (198°), Torino (211°), Firenze (251°), Federico II di Napoli (254°), Pisa (285°), Genova (291°), Roma Tor Vergata (306°).